E ora che si fa? La “ricetta” di Crepet illustrata a Villa Frova

1 Luglio 2020

CANEVA – ” Non poteva che essere un successo predestinato, trattandosi di argomento, titolo molto sentito – E ora che si fa? – quello magistralmente esposto e approfondito dal noto psichiatra e sociologo Prof. Paolo Crepet, martedì sera 30 giugno.

Un evento voluto da tempo dalla Servizi FRE’ di Brugnera con la determinante collaborazione della locale Pro Stevena’, fondamentale soprattutto in questa fase di Covid 19 proprio per l’attuazione dei protocolli e della messa in opera della location quale il Parco esterno adiacente Villa Frova.

È stata, dopo tante dirette video, la prima conferenza pubblica esterna del Prof. Paolo Crepet nel periodo del Coronavirus, di fronte a una platea di circa 200 partecipanti, limite di autorizzati (esauriti i posti disponibili a prenotazione già dopo soli 2 giorni).

Come al solito, per circa due ore, l’attenzione dei presenti è stata carpita e attratta da argomentazioni psicologiche ma anche ottimisticamente rivolte ai suggerimenti pratici di fronte a momenti gepolitici, medicali, finanziari epocali e pandemici anche dal punto di vista mentale.

Non sono mancate alcune acute ed eleganti precisazioni su personaggi politici e del mondo scolastico ed educativo familiare ma nel contempo esemplificando soluzioni alla portata di tutti a patto che ognuno ci si metta di impegno e iniziativa.

Prima dell’incontro, la Pro Loco e il titolare della Servizi Fre ‘ Micheal Cozzolino hanno voluto far assaggiare al professore i prodotti tipici del territorio locale, fra l’ altro, molto incuriosito, apprezzati e una parte di loro consegnati e omaggiati come segno di gratitudine assieme a delle pubblicazioni informative.

Al termine dell’ escluviva serata , il classico firma copia libro ha consentito, con le dovute distanze, far avvicinare parte del pubblico al professore per un rapido scambio di saluti e idee.”

Stefano Boscariol


Fonte